Qual è il CMS e-Commerce Migliore lato SEO?

migliore cms e-commerce

qual è il migliore cms per il commercio elettronico?

Il 2014 è stato un anno davvero interessante per lo sviluppo del commercio elettronico in tutto il mondo, ma soprattutto per quanto concerne la consapevolezza da parte dei neo imprenditori del web sul fatto che aprire un sito e-commerce è un’attività seria e onerosa, quasi quanto aprire un punto vendita o un negozio fisico, in alcuni casi anche di più. Una maggiore consapevolezza si traduce nell’esigenza di affrontare i mercati digitali con la piattaforma e-commerce più adatta al business che si intende sviluppare online.

WordPress, Joomla, Prestashop, Magento, Os-Commerce, OpenCart, sono tutte soluzioni da ponderare per il commercio elettronico, ma visto che il mondo dell’e-commerce vive principalmente di visibilità organica, ci siamo chiesti quale fosse il CMS più valido lato SEO, cioè quale fosse quello che consentisse una più solida ed efficace ottimizzazione SEO.

Pareri discordanti anche tra gli esperti

Innanzitutto sappiamo che molti ottimi consulenti developer, consigliano WordPress solo per e-commerce dalle dimensioni ridotte mentre per siti web dalle dimensioni più elevate, vale a dire con più categorie e un maggior numero di prodotti, ritengono più affidabili piattaforme dedicate come Prestashop o Magento (più difficile da sviluppare quest’ultimo). Se rispetto alle istanze che riguardano la sicurezza possiamo essere d’accordo con un’affermazione del genere, dal momento che WordPress è per sua natura più attaccabile rispetto alle altre piattaforme citate, non vediamo controindicazioni nell’utilizzare wordpress anche per siti e-commerce con migliaia di prodotti, affermazione condivisa da esperti preparati e autorevoli come Andrea Di Rocco e Marco Cavicchioli, autore del video in cui si risponde proprio a questa domanda:

Si può fare e-commerce con WordPress?

SEO ed e-Commerce: quale piattaforma scegliere?

Un sito e-commerce vede nella catalogazione dei prodotti la più grossa opportunità da cogliere per partecipare alla competizione sulle serp tra player nello stesso segmento. La partita insomma si gioca tutta sulle tassonomie, quindi vince il CMS che consente meglio di tutti la gestione delle referenze SEO tra titoli, metadati e soprattutto tutta la SEO che riguarda gli archivi, quindi produttori, marchi, categorie, occasioni d’uso, fasce di prezzo etc.

I plugin SEO nei CMS e-commerce

Nelle scorse settimane ti abbiamo proposto articoli comprendenti liste dei migliori plugin SEO per i CMS e-commerce (nativi) più diffusi:

I plugin descritti funzionano benissimo ma hanno quasi sempre un costo elevato (da sommare a quello del SEO che deve usarli) mentre notiamo d’altro canto che tutti i plugin migliori per la SEO su wordpress sono gratuiti come wordpress SEO by Yoast o All in one SEO pack e fanno davvero un ottimo lavoro.

A questo punto consiglieremmo volentieri (e in ogni caso) di ponderare l’utilizzo di wordpress in accoppiata con un buon plugin per il commercio elettronico. Unica accortezza, accertarsi che il sistema sia sicuro e che il server garantisca un discreto livello di protezione da attacchi esterni. Suggeriamo pertanto l’osservazione delle linee guida per la sicurezza di wordpress oltre che un servizio hosting che garantisca sicurezza e affidabilità in funzione della tipologia (e del numero) di prodotti presenti nel catalogo.

2 Commenti

  1. AlessandraG 04/09/2015
    • Fabrizio Leo 09/09/2015

Rispondi all'articolo

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.