Il Miglior Hosting, secondo i SEO

Hosting, dall’inglese “host” (ospitare) è un servizio erogato da aziende specializzate dette I.S.P. (internet services provider) che permette di ospitare su un server web le pagine di un sito web, con file associati come immagini, video, script, documenti, media e il tutto accessibile da Internet. Un server è un “computer” molto potente, con risorse hardware e software importanti, connesso ad internet.

Si tratta della prima cosa di cui si ha bisogno quando si ha la necessità di avere un sito internet: un servizio che garantisce la presenza online delle pagine web.

Esistono diversi tipi di Hosting che si differenziano anche molto l’uno dall’altro in base alle caratteristiche, ma la principale differenza è tra Hosting “shared” e hosting “dedicato”:

Con “shared” od hosting condiviso, si intendono soluzioni dedicate a persone o aziende che desiderano pubblicare un sito internet fruendo di uno spazio web su un server condiviso (shared, per l’appunto) anche da altri utenti.

Diverso è l’hosting dedicato: si tratta infatti di servizi per i quali vengono messe a disposizione di un cliente tutte le risorse di un server (in questo caso un server “dedicato”); in altre parole il cliente acquista una macchina “per intero”, senza condividere alcunché con altri clienti dell’azienda da cui si fornisce.

Discorso a parte va fatto per i Server Virtuali (o VPS): in questo caso si tratta di una soluzione che definire “ibrida” non è un errore. Il server virtuale viene solitamente scelto con ponderazione da chi necessita delle medesime condizioni di sicurezza e affidabilità proprie di un server dedicato, ma non di tutte le risorse messe a disposizione da tale macchina. Il prezzo di un server virtuale è decisamente più basso rispetto a quello di un server dedicato. Un acquisto fatto con parsimonia può in tal senso essere una scelta economicamente premiante già nel medio periodo.

I VPS infatti sono macchine ricavate astraendo, tramite il processo della virtualizzazione, le componenti di un server, in modo da renderle disponibili sottoforma di risorse virtuali; su uno stesso server fisico possono essere ospitati più VPS, ma ad ognuno di questi VPS vengono garantite risorse e prestazioni tipiche di un server dedicato.

Compito di chi eroga questo genere di servizi è in primis garantire la presenza online dei siti ospitati sui server, offrire assistenza dando ai clienti tranquillità.

A nostro avviso infatti, oltre alla velocità e all’affidabilità dei servizi, gioca un ruolo di fondamentale importanza l’assistenza che si riserva ai clienti: macchine veloci, temi di latenza brevissimi, costo contenuto sono una parte del servizio offerto; il vero step up è trasmettere, con i fatti, quella impagabile sensazione di tranquillità di cui ogni persona che ha un sito web ha bisogno.

Il miglior servizio hosting non esiste

Spesso ci si chiede quale sia il miglior servizio hosting mettendo a confronto i principali provider di servizi hosting. Quello che manca sempre in queste disamine è un confronto ponderato sui diversi tipi di progetti web. Dal momento che ogni sito web è una storia a sé rispetto alla quantità di risorse necessarie a garantire sicurezza e solidità, possiamo ragionevolmente affermare che il miglior servizio hosting non esiste. Migliore rispetto a cosa? Semmai potremmo domandarci quali siano le condizioni generali in presenza delle quali, la maggior parte degli esperti di settore può dichiararsi soddisfatto di un servizio hosting. Vediamole insieme.

Miglior Hosting: quali sono le caratteristiche del server ideale per i migliori esperti SEO?

Abbiamo chiesto ad alcuni tra i migliori professionisti del web quali dovrebbero essere per loro le caratteristiche del server ideale. Ecco le loro risposte:

Riccardo Mares 

riccardo-mares

riccardo mares

Ovviamente deve essere stabile e performante. Fondamentale però il supporto, specie in casi straordinari. (Merlinox.com)

 


 

Massimo Fattoretto

  1. massimo-fattoretto

    massimo fattoretto

    Assistenza h24 con tecnici preparati e veloci

  2. Hosting affidabile e uptime garantito
  3. Aggiornamenti costanti lato supporto con proposte per migliorare le performance dell’hosting (Massimofattoretto.com)

 


Alessandro Martin

alessandro-martin

alessandro martin

Caratteristiche del mio hosting ideale in ordine di importanza:

  1. Almeno 99.99% uptime e tempi di risposta dignitosi
  2. Pannello di gestione semplice ed usabile che mi consenta di fare le principali configurazioni rapidamente
  3. Accesso shell
  4. Documentazione abbondante ed usabile (se ho un problema e voglio risolverlo da solo voglio essere in grado di poterlo fare)
  5. Helpdesk che risponde in tempi rapidi (quando ho bisogno di aiuto, ne ho bisogno in fretta) (Thinkpragmatic.net)

 

Gaetano Romeo

gaetano-romeo

gaetano romeo

Un servizio hosting ideale deve avere a mio avviso le seguenti caratteristiche:

  1. Comptenza e rapidità del servizio clienti nelle risposte
  2. Velocità del server
  3. Compatibile con wordpress
  4. Facile utilizzo del pannello utente
  5. accesso FTP separati
  6. Supporto PHP e MySQL (SEORomeo.it)

 

Ale Agostini

ale-agostini

ale agostini

scalabile, veloce, non vai mai in vacanza e se si ferma ti avvisa con largo anticipo. (Aleagostini.com)


Luca De Berardinis

  1. luca-de-berardinis

    luca de berardinis

    Server performanti e sempre allo stato dell’arte

  2. Uptime garantito al 99,9%
  3. Tempi di risposta del servizio clienti in meno di 10min
  4. Blog con suggerimenti e tecniche utili per gestire al meglio il proprio spazio su server (Argoserv)

 

Francesco Margherita

francesco-margherita

francesco margherita

Il server ideale deve essere veloce, performante e soprattutto assistito anche di sabato e domenica. Tutti i server prima o poi vanno giù, persino quelli di Google, tuttavia occorre intervenire tempestivamente. Non è possibile che un guasto di venerdì pomeriggio lasci il sito web offline fino a lunedì. Il server ideale può avere un buon rapporto qualità prezzo, ma non può costare poco in termini assoluti, perché la qualità si paga, altrimenti c’è qualcosa che non va. (Seogarden.net)


 

Alessandro Giagnoli

alessandro-giagnoli

alessandro giagnoli

Sicuramente che abbia Plesk per la gestione dei servizi, che garantisca realmete la banda  e che non limiti esageratamente gli interventi possibili sul server. (Blog.Alessandrogiagnoli.com)


Michele De Capitani

  1. michele-de-capitani

    michele de capitani

    Hosting dedicato economico (sotto ai 300€/anno)

  2. Assistenza a risposta rapida (entro 1-2 ore), anche tramite ticket
  3. Uptime garantito del 99,98%
  4. Spazio e caselle di posta illimitate
  5. Databese illimitati
  6. Accesso a tutte le funzionalità Plesk / C-Pannel (Micheledecapitani.it)

 

Claudio Fiorentino

claudio-fiorentino

claudio fiorentino

Non ho mai avuto un bellissimo rapporto con gli hosting, dovendo spesso acquistare all’estero ho trovato i pannelli backend complessi e non user friendly; per questo sono da preferire quegli hosting che fanno della facilità di utilizzo un loro punto di forza. Allo stesso tempo il servizio di assistenza tramite ticket dovrebbe avere tempi di risposta brevi (in passato mi è capitato di attendere oltre mezza giornata, dall’apertura ticket, per la creazione di un db mysql, creazione che alcuni hosting mettono a disposizione con un click. (Find)


Alessio Pomaro

alessio-pomaro

alessio pomaro

La scelta dell’hosting deve considerare, prima di tutto, il progetto web al quale è destinato: che tipo di servizio dovrà ospitare? Una volta meditato su questo aspetto, i più importanti parametri di valutazione sono i seguenti. 

La qualità dell’assistenza

E’ uno degli aspetti primari e deve essere valutato prima del prezzo, perché ogni tempo di attesa dell’assistenza può rappresentare una perdita di denaro superiore al risparmio relativo all’hosting. Per fare delle valutazioni, consiglio di contattare i potenziali fornitori via mail o con un ticket, e di considerare il tempo di risposta come parametro di confronto.

Le caratteristiche del server

La RAM e disposizione, il tipo di CPU e la frequenza di clock, la tipologia di hard disk e l’uptime garantito sono i dati che potrebbero servire per fare una valutazione completa, in base al progetto al quale il server è destinato.

Spazio a disposizione e backup

Il backup è fondamentale: meglio settimanale e giornaliero.

SLA e TOS

Lo SLA (Service Level Agreement) indica le caratteristiche del servizio in termini di obblighi del fornitore.

Il TOS (Term of Service) rappresenta i termini di servizio. Queste clausole, che dobbiamo accettare, vanno lette bene per evitare sorprese.

GEOLOCALIZZAZIONE

Chi dorrà utilizzare il servizio ospitato dall’hosting? La scelta della posizione del server può offrire migliori prestazioni. (alessiopomaro.com)


Andrea Moro

andrea-moro

andrea moro

Customer service. Non esiste da nessuna parte al mondo un servizio che può offrire supporto dalle 9 alle 5. E affidabilità. Non si può perdere il sonno. Se scelgo un provider questo deve garantire il servizio al massimo senza repentini cambi di IP o crolli improvvisi di banda. (AndreaMoro.eu)


Valerio Notarfrancesco

valerio-notarfrancesco

valerio notarfrancesco

L’hosting al cui help desk ci sono persone che ti ascoltano e non tecnici sapientoni che ti dicono che nessuno ha quel problema, è tutto perfetto e, senza considerare che tu lavori da 20 anni nel settore, ti trattano come un bambino ignorante. (Vnotarfrancesco.it)


 

Salvatore Russo

salvatore-russo

salvatore russo

La scelta dell’hosting è strategica per il successo di un sito web, quindi pondero attentamente diversi aspetti. Ovviamente deve essere garantitasoddisfare le caratteristiche tecniche del mio sito e controllo che l’offerta sia modulabile, in modo tale che nel futuro possa essere espansa o ridimensionata in base alle necessità. Fondamentale è il sla valutazione della tipologia e tempi di risposta dell’assistenza tecnica, preferibilmente garantita 24 ore al giorno tutti i giorni della settimana. Non guasta fare delle ricerche online per valutare l’opinione dei clienti. (Salvatore-Russo.it)


Maurizio Ceravolo

maurizio-ceravolo

maurizio ceravolo

L’hosting ideale dovrebbe avere risorse infinite, essere gratis e non avere mai problemi. Però questa è un’utopia. Nel mondo reale la mia preferenza va ai servizi che hanno un prezzo onesto rispetto allo SLA (http://it.wikipedia.org/wiki/Service_level_agreement) di cui ho bisogno e che ci sia un servizio di supporto che non risponda con mail preconfezionate, ma che aiuti a risolvere i problemi che possono verificarsi. (Ideativi.it)


Emanuele Tamponi

emanuele-tamponi

emanuele tamponi

Una delle cose più importanti per me è la tempestività e cordialità dell’assistenza: in alcune circostanze ho avuto la fortuna di stabilire un dialogo proficuo per entrambi e in altre, viceversa, rapporti da “Ai confini della realtà”. Secondo: la velocità in generale e quella di erogazione del primo byte in particolare. Terzo: la sicurezza, che interessa ad entrambe le parti (hosting-cliente). Anche in questo caso il dialogo può far risparmiare un sacco di tempo e rogne anche gravi a tutti. Quarto: l’uptime. Quinto: un briciolo di sensibilità SEO: so di hosting che hanno inavvertitamente bloccato l’accesso a googlebot per risparmiare banda. Da non credere. (Emanueletamponi.com)


Luca Bove

luca-bove

luca bove

Alcuni punti, sicuramente non esaustivi,  per Hostig Ideale (soprattutto per iL SEO)

  1. Uptime altissimo, il server deve essere sempre disponibile agli utenti e agli spider;
  2. Avere a disposizione i log. In casi critici leggere i log aiuta a comprendere cosa è successo. Mi è capitato diverse volte di dover studiare comportamenti anomali sulle visite del sito e di non avere i log perché il fornitore di hosting che NON li forniva.
  3. Alta sicurezza. Molti attacchi e intrusioni ai siti web sono fatti per inserire link (spammosi) nei siti, e a volte la colpa è della mancanza di “difese” da parte del fornitore di hosting.
  4. Velocità ovviamente e magari avere disponibilità di banda nazionale (Imevolution)

 

Emanuele Tolomei

emanuele-tolomei

emanuele tolomei

L’hosting ideale è quello che ha un’assistenza reale 24/7, che mantiene i moduli di apache, php e mysql costantemente aggiornati. Che ha un pannello proprietario che mi consenta una gestione personale delle funzionalità di base, tipo creazione sottodomini, gestione cartelle e utenti ftp e creazione database mysql. Che mi fornisca consulenza dedicata a seconda delle esigenze che ho in quel momento, ma che sappia anche indirizzarmi sulle scelte che domani mi facciano essere più competitivo, senza dover rincorrere sempre inutilmente rapidi cambi tecnologici. Detto questo, direi che il prezzo non conta. Se vuoi fare business online, devi avere il massimo e il massimo ha un prezzo. Se invece cerchi un hosting a basso prezzo, allora dimentica tutto quello che ho scritto prima e fai la coda all’ufficio di collocamento della tua città. (EspertoSEO.it)


Pasquale Gangemi

pasquale-gangemi

pasquale gangemi

Secondo me un servizio di hosting base dovrebbe offrire almeno 1GB di spazio con la possibilità di aggiungere altri GB ed IP.

Indispensabile: Avere dei backup dei siti web degli ultimi 3 giorni ed uno ogni settimana (o male che vada mese) (Seospecialist.it)


Michele Baldoni

michele-baldoni

michele baldoni

Le caratteristiche principali per la mia esperienza dovrebbero essere “assistenza 24h”, o comunque dalle 6 alle 24 minimo, utilizzo di pannelli conosciuti tipo Plesk o simili (non posso perdere tempo a “trovare” nella grafica del pannello funzioni che conosco. Per la banda, altro importante fattore, gioco forza la fa il costo quindi non posso chiedere all’hosting banda garantita se non pago a sufficienza. (MBWeb)