SEO per PrestaShop: 3 step fondamentali per una buona ottimizzazione

Ivan Cutolo è uno dei SEO più in gamba che conosco. Gli ho chiesto di realizzare questa guida introduttiva alla SEO con Prestashop, noto CMS per e-commerce di cui è esperto. Eccovela, buona lettura.

Per L’e-commerce il 2015 è stato un anno florido in l’Italia, si sono stimate interessanti crescite nel mercato del digitale. L’aumento degli e-shop in rete prevede anche la crescita notevole della concorrenza, e maggiore impegno per rendere il sito visibile nel motore di ricerca. Mentre alcuni anni fa era ancora semplice rendere uno shop visibile con scambi di banner, iscrizione alle directory, qualche pay-per-click a basso costo, oggi le cose sono cambiate, con la concorrenza spietata, un e-commerce non fa molta strada senza investire nel web marketing. Tante sono le strategie che si possono applicare e vari sono i canali da utilizzare come: Google AdWords, presenza sui Social Media, SEO, Mail Marketing…

In particolare parliamo oggi di SEO, un aspetto del web marketing sconosciuto all’utente che mette online il suo e-shop, sottovalutato con conseguente visibilità ridotta, confuso, soggetto a vox populi talvota errate.

Se hai un e-commerce in PrestaShop, continua a leggermi.

Per gli e-commerce una piattaforma CMS che sta prendendo sempre più consensi è PrestaShop, perché è  SEO friendly. Cerchiamo di analizzare come renderla ancora più performante, in modo che uno shop venga visto di buon occhio da Google e dall’utente.

All’interno del backend di PrestaShop troviamo molti punti da ottimizzare, oggi vediamo nel dettaglio i primi 3 step che ogni shop deve prendere in considerazione.

Configurazione Shop

Prima che lo shop vada online accertiamoci che siano attivi in impostazione SEO & URLs, 

 il friendly URL  per cui flegghiamo si ed il redirect all’URL canonico scegliendo: “301 spostato definitivamente”

seo prestashop 1In questo modo gli URL del nostro shop saranno comprensibili, senza simboli strani, e non avremmo contenuti duplicati, perché se modifichiamo l’URL di un prodotto, categoria o altro viene direttamente reindirizzato con 301 al nuovo URL.

Ottimizzazione Categorie

Spesso quando si crea un e-commerce le categorie vanno in secondo piano, perché ci si concentra sul caricamento dei prodotti, con la teoria più prodotti mettiamo e più vendiamo, in parte potrebbe anche essere vero, ma non sempre quantità equivale a vendita, specialmente se la quantità porta a sorvolare sulla qualità dei contenuti e dell’organizzazione dei prodotti nel negozio virtuale. Comprereste voi, in un negozio disordinato, dove non si capisci quali e dove sono i prodotti? 

Lo stesso vale anche per il negozio digitale, dove più di quello fisico, bisogna dare priorità all’organizzazione e alla descrizione e alla categorizzazione del prodotto. 

Quando creiamo una nuova categoria in PrestaShop teniamo in mente alcuni punti:

Utilizzare un nome che sia effettivamente rappresentativo della categoria, per questo vi consiglio di utilizzare keywords planner di Google in modo da avere un’idea, di come l’utente cercherebbe i vostri prodotti. 

Deciso il nome dobbiamo ottimizzare la categoria inserendo:

Meta Title (cosa buona cercare di utilizzare 55 caratteri con all’interno la keywords che vorreste posizionare)

Meta description, non fondamentale dal punto di vista SEO, per cui non è necessario avere all’interno la keywords da posizionare, ma fondamentale da compilare per rendere più appetibile il  sito all’utente che vi trova attraverso il motore di ricerca, in quanto è visibile nei risultati di ricerca e quindi una description accattivante può aumentare la possibilità di click.

Immagine, punto importante di un’ottimizzazione, ogni categoria può avere un’immagine che oltre a rappresentare la categoria, aiuta Google a posizionare meglio il vostro shop, le immagini delle categorie in PrestaShop prendono il nome dell’URL quindi non va cambiato prima del caricamento.

Un consiglio: utilizzare un compressore di immagini prima di caricarle altrimenti rischiate che il sito sia lento e noioso da navigare per gli utenti.

Ultima ma non meno importante, un bel testo descrittivo che spiega il contenuto della categoria.

Noto che gli e-commerce hanno un problema comune, la mancanza di contenuti, e cosa più grave laddove esistono, questi contenuti sono copiati (vedi per esempio i cellulari hanno sempre la stessa scheda tecnica). Via la pigrizia e qualunque forma di giustificazione, è importante inserire un testo descrittivo di almeno 100 parole.

Scheda prodotto

Come già indicato prima, spesso nel caricamento prodotti ci si preoccupa solo della quantità, quindi accade che uno shop si ritrova 1000 prodotti, senza nemmeno una riga di descrizione, cioè con una scheda prodotto non ottimizzata. Mi capita spesso di vedere degli shop ad esempio di abbigliamento, dove non è indicato il materiale, il colore, il modello…  In questi casi cosa fa l’utente? 

Ve lo dico io: SCAPPA!!! 

La mancanza di informazioni infastidisce il navigatore, lo rende diffidente, vince la paura di essere truffati, per cui dimentica per sempre lo shop che ha trovato. 

Dico sempre ai miei clienti meglio 100 prodotti descritti bene, che 1000 senza descrizione. Inoltre la scheda prodotto non giova solo all’utente ma anche al motore di ricerca. Ricordate che Google si preoccupa dell’utente sempre. 

Vediamo quali sono gli STEP per una buona ottimizzazione della scheda prodotto:

Title e description come indicato per le categorie vanno sempre compilati (a mano e non con moduli che fanno tutto in automatico)

Testo descrittivo del prodotto, quanto più dettagliato possibile, rendete il vostro shop diverso dalla massa, solo così sarete competitivi, non basta avere il prezzo più basso di tutti. Il cliente cerca fiducia.

Ottimizzazione delle immagini, oltre quello già detto per le categorie, nei prodotti possiamo anche inserire una didascalia (tag alt), come vedete dall’esempio, la didascalia può essere diversa per ogni immagine della gallery, questo è un altro tassello importante per la vostra scalata in SERP. seo prestashop 2

Per chi segue la mia rubrica #seointhekitchen, c’è un approfondimento sulla scheda prodotto in PrestaShop in questo video:

Conclusione

Questi tre aspetti appena descritti sono la base essenziale per una buona partenza, non sottovalutate le potenzialità che uno shop può raggiungere con delle piccole attenzioni lato SEO, perché sono le piccole modifiche che rendono il vostro shop diverso dalla massa e gli danno una marcia in più. 

One Response

  1. Pasquale 26/01/2016

Rispondi all'articolo

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.