Server in Tranquillità: Sicurezza e Affidabilità

server tranquillità sicurezza affidabilità

server: tranquillità, sicurezza e affidabilità

È possibile affermare con ragionevole certezza che l’incubo peggiore di chi guadagna esclusivamente attraverso il web, sia svegliarsi un giorno e non vedere più il proprio sito online. Questo genere di “vuoti”, definito downtime, può essere dovuto a cause temporanee come un momentaneo blackout del server, oppure a problemi molto più seri come un guasto della rete di server (cause interne) o a un attacco cracker tramite Dos o Bruteforce (cause esterne). La verità è che questi sono paroloni che dicono poco a chi vende arredi, abbigliamento o consulenze su internet. Questi professionisti chiedono solo di fare il proprio lavoro in tranquillità.

Di quanti mestieri puoi occuparti?

Immagina di dover portare avanti la tua azienda ricoprendo più mansioni diverse, per ognuna delle quali sarebbe necessario un background specialistico che per forza di cose non puoi avere, soprattutto se parliamo di un imprenditore che deve stare con gli occhi puntati sul suo mercato di riferimento. Per capirci, se devi vendere ad esempio un servizio web che serve ad organizzare eventi, non puoi avere allo stesso tempo le conoscenze di un sistemista, né quelle di un esperto di sicurezza informatica, ma per stare tranquillo devi concentrare tutti i tuoi sforzi per sviluppare la tua impresa, che è una cosa difficile per definizione, altrimenti non si chiamerebbe “impresa”.

La tranquillità nella scelta del server

Ogni imprenditore accorto, sa che quando non può operare in prima persona per motivi di tempo o di competenze necessarie, deve demandare ad altri. L’investimento nell’esternalizzazione dei servizi strategici è tra le valutazioni più importanti che un imprenditore deve compiere. Lo scopo di tutto, per quanto possa sembrare banale, è la tranquillità di operare senza problemi derivanti dalla cattiva gestione di uno o più aspetti strategici. Un’impresa funziona al meglio quando tutti gli attori coinvolti nella sua crescita, interni o esterni che siano, sono affidabili e vengono messi in condizione di operare in tranquillità. La scelta del server, da questo punto di vista è centrale e richiede molta attenzione, perché quando si prevede che un sito web venga raggiunto da migliaia di visitatori al giorno, il sistema, inteso come configurazione del server e dell’intera infrastruttura alla sua base, deve essere tale da garantire sicurezza e affidabilità

Vediamo questi due aspetti nel dettaglio:

Il server e la sicurezza

Abbiamo chiesto più volte ai nostri clienti quali siano le preoccupazioni più grandi rispetto al server e nel 50% dei casi ci hanno risposto che la paura più grande è legata alla sicurezza. Si teme che un attacco informatico possa compromettere la visibilità di un sito web e impedirne la navigazione o peggio causarne una penalizzazione su Google.

La sicurezza è una condizione oggettiva esente da pericoli, o garantita contro eventuali pericoli. Si parla in sostanza di condizioni di sicurezza che vanno implementate prima che i pericoli si trasformino in problemi causando prima emergenze e poi crisi.

Lato server, la sicurezza si garantisce con la protezione dei dati tramite backup, ma anche attraverso buoni sistemi antivirus e antispam. La sicurezza richiede anche server dedicati. È infatti possibile che un sito web risenta negativamente di un attacco condotto verso un altro sito web ospitato sullo stesso server. Per questo motivo chiunque abbia a cuore la sicurezza del proprio sito web non sceglierà un servizio con hosting condiviso.

Lato client invece, sarà opportuno usare tutte le accortezze necessarie a mettere in sicurezza soprattutto i principali CMS come Wodpress e Joomla, che per quanto possano essere tenuti aggiornati, rimangono insicuri, dal momento che il loro codice è aperto e chiunque può vederne il core.

L’affidabilità del server

Se prendiamo il concetto di affidabilità, la sua definizione nel linguaggio tecnico attiene alla certezza di corretto funzionamento che un impianto, un apparecchio, un dispositivo può dare in base alle sue caratteristiche tecniche e di fabbricazione.

Affidabile è un dispositivo che funziona bene.

Cosa significa rispetto a un server? Che succede quando un server funziona bene? Una delle caratteristiche che i SEO preferiscono quando parlano delle caratteristiche del servizio hosting ideale sono i tempi di uptime elevati. Il tempo di uptime è il tempo complessivo in cui un sito web rimane visibile senza fasi di blackout o downtime, che come visto possono essere dovuti a fattori esterni o riguardanti il server.

I server più affidabili devono generare tranquillità negli utenti del servizio hosting, vale a dire che chi acquista un dominio su server professionale per motivi di sicurezza, deve sapere che il suo sito web verrà ospitato su macchine di ultima generazione, con alimentatori ridondati, cioè con più alimentatori, in modo tale che la rottura di uno di essi non faccia spegnere il server e con esso il sito web. Un server affidabile deve duplicare il sito web che ospita su hard disk paralleli, magari a stato solido (SSD) in modo tale che se pure un disco smettesse di funzionare, entrerebbe in funzione l’altro ripristinando la corretta visibilità del sito web.

Detto questo, le macchine sono macchine, quindi per quanto possano essere performanti o provviste di accorgimenti per migliorarne l’affidabilità, potranno sempre rompersi in modo da  causare un downtime del sito web ospite. Gli imprevisti capitano a tutti, ma un server affidabile deve minimizzarli, prevedendo tutte le possibili cause di malfunzionamento e ponendovi rimedio in modo preventivo. Per capirci, il server ideale dovrebbe avere un’infrastruttura distribuita in modo tale che il sito web ospitato continuerebbe ad essere visibile anche in caso di incendio e distruzione di tutti i server della factory, perché magari si è pensato di creare una seconda factory parallela in previsione del disastro totale. Si, questo tipo di attenzione alla sicurezza e all’affidabilità migliorerebbe la tranquillità di molti utenti di servizi hosting.

Risoluzione dei problemi, questione di velocità

Quante volte hai aperto un ticket di assistenza per problemi con il server attraverso il sito web del tuo gestore hosting. Qui il problema è principalmente legato da un lato alla velocità della risposta e dall’altro all’effettiva capacità di risolvere correttamente il problema.

Spesso, soprattutto le grandi realtà nel panorama italiano e internazionale, devono mostrarsi veloci nel rispondere a una richiesta di soccorso, per mantenere alta la fiducia e la tranquillità percepita dai loro clienti. Il problema però è che avendo a che fare con grandi numeri, spesso sono costretti a far rispondere personale di segreteria e non tecnico. Quello che succede in sostanza è che l’utente viene effettivamente ricontattato entro mezz’ora, ma solo per sentirsi dire che il problema è in coda e che lo risolveranno quanto prima. Crediamo che qualunque utente sarebbe molto più tranquillo e felice di essere contattato anche dopo una o due ore dalla sua richiesta, per sentirsi dire che il problema è stato risolto.

Il servizio di assistenza ideale?

Siamo solo esseri umani, ma secondo noi l’obiettivo principale di qualunque hosting che voglia essere davvero ritenuto affidabile e sicuro, deve essere risolvere i problemi addirittura prima che i proprietari dei siti web se ne accorgano. Immagina quanta tranquillità trasmette un sistemista ad un utente quando in risposta ad una richiesta di aiuto dice a quest’ultimo che il problema è appena stato risolto.

No Responses

Rispondi all'articolo

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.