Gli eventi online, come (e perché) funzionano

Chiara Clemente

Chiara Clemente

Meglio mettere insieme 20.000 persone in un palacongressi una volta l’anno o 2.000 su facebook una volta la settimana? La domanda non è banale perché riguarda due modi (magari complementari) di sviluppare meccanismi tribalizzanti estremamente potenti. Ne ho parlato con Chiara Clemente  – Online event manager di Semrush –  ed eccovi il resoconto della chiacchierata.

 

Ciao Chiara, ci racconti i tuoi attuali focus lavorativi?

Ciao Francesco! Allora, i miei attuali focus di Online Event Manager sono l’organizzazione di eventi online, o più comunemente webinar, e la realizzazione di una serie settimanale sul nostro canale YouTube con annessa diretta con esperto sui Fatti di SEO una volta al mese. Queste attività, che all’apparenza sembrano facili facili, in realtà nascondono non poche insidie: per i webinar la fase di “settaggio” è piuttosto lunga. Una volta deciso l’argomento mi metto in contatto con il possibile relatore, decidiamo insieme che taglio dare al webinar, prepariamo una descrizione, e infine creo l’evento e lo promuovo sui nostri canali social e via newsletter (mentre l’esperto in questione prepara una presentazione sull’argomento a cui io do l’ok qualche giorno prima del webinar). Per quanto riguarda i video settimanali, invece, una volta che gli utenti ci hanno segnalato l’argomento che vorrebbero trattare io me lo studio un po’ e poi registro ed edito il video (alla fine, come sopra, promozione social), tutto nel giro di una settimana. Per la diretta sui Fatti il processo è più o meno lo stesso, ma sono in diretta e mi evito l’editing, fiuuuuu!

 

Il riscontro più alto è sugli eventi reali o su quelli virtuali?

Devo dire che il riscontro è più alto online, ma più che altro perché per questioni geografiche (non abbiamo una sede in Italia, ndr) agli eventi offline ci andiamo poco, anche se sono sicuramente quelli che ci danno più soddisfazione e ci permettono di iniziare nuove collaborazioni con persone interessanti. Gli eventi online sono in costante crescita, e ne siamo felicissimi, ma continuiamo, in ogni caso, a proporre nuove iniziative come la diretta su “Fatti di SEO”, per cercare un contatto sempre più diretto col nostro pubblico.

 

Quali sono i format di webinar che funzionano di più e perché?

Funzionano molto bene il formato della tavola rotonda, le sessioni con i nostri Customer Success Specialists e, più in generale, tutti i webinar a tema tecnico con esempi pratici e relatori esperti. Il primo probabilmente perché alle persone piace sentire l’opinione di diversi professionisti del settore, ognuno con un suo profilo, riguardo uno stesso argomento, penso ti dia la possibilità di analizzare una questione sotto diversi aspetti dandone un quadro generale piuttosto completo.

Le sessioni con i CS permettono ai nostri utenti di fare in diretta delle domande su SEMrush, cose che non hanno capito o che vorrebbero chiarire. Sicuramente uno strumento utile e cui riserviamo uno spazio almeno una volta al mese. Mentre per gli webinar tecnici, ti direi perché penso che niente insegni di più che un po’ di sana pratica, e vediamo che gli utenti apprezzano molto.

 

Mi racconti un format di evento che vorresti sviluppare in un mondo perfetto?

Bella domanda, sono sempre un fiume in piena in quanto a idee per nuovi video. Ne ho tantissime, forse addirittura troppe! Una cosa che vorrei sviluppare è una serie di “success stories” in cui andiamo a visitare piccoli (o grandi, perché no) business che con l’aiuto di SEMrush sono cresciuti. Penso sarebbe bello raccontare, specialmente in un momento come questo, di cose che vanno bene e dare un po’ di fiducia a chi magari è in dubbio o ha bisogno di nuovi spunti per la propria attività.

 

Come “nutrite” il rapporto con i vostri utenti?

Cerchiamo di essere presenti il più possibile, rispondere alle domande in maniera completa e piuttosto rapidamente. Il blog è attivissimo e sempre aggiornato con contenuti freschi e interessanti, e siamo costantemente con le orecchie tese per pubblicare ricerche che siano al passo con i trend e ebook (di prodotto e non) che possano aiutare chi ci segue. Per i video, beh, siamo una delle poche piattaforme che propone ore e ore (e ore…) di contenuti educativi gratuiti, più di così! Teniamo tantissimo all’opinione degli utenti, sia su SEMrush come strumento, che come comunicazione. Se siamo diventati ciò che siamo, lo dobbiamo soprattutto al feedback di chi ha testato lo strumento con mano. È per questo che ogni volta che posso ricordo a tutti che possono scriverci e contattarci, siamo apertissimi a qualsiasi suggerimento e idea.

 

Come vedi il futuro degli eventi nel digital?

Più che come lo vedo, ti vorrei dire come mi piacerebbe vederlo: meno confuso, e con eventi di qualità online e offline. Siamo inondati di eventi, eventini, corsi, e corsetti che spesso sono volti più al guadagno personale che al networking e all’educazione nel senso più positivo del termine. Vorrei vedere le persone concentrarsi sulla qualità e su un lavoro professionale sul web. È facile percorrere la via facile con i vari “diventa un fenomeno in una settimana”, ma tutti sappiamo qual è quella redditizia.

Grazie per questo piccolo spazio, e un abbraccio a tutti i lettori! Buone feste da SEMrush, ragazzi!

Rispondi all'articolo

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.