Il nuovo Tagliaerbe di Max Valle

Max Valle

Max Valle

Ti dico la verità, non sapevo chi fosse Max Valle prima di leggere casualmente su facebook che aveva rilevato il “tagliablog”. Ora, considerando che è in giro da molti anni, immagino che fino ad ora non sia stato molto presente alle conversazioni sulla SEO o che comunque abbia frequentato piazze diverse da quelle che ho battuto. Magari più serie.

Ad ogni modo, per colmare l’imperdonabile lacuna ho pensato di fargli qualche domanda sulla vita professionale e soprattutto su questo investimento così interessante rispetto al nostro panorama divulgativo.

 

Ciao Max, ci racconti i tuoi attuali focus lavorativi?

In 27 anni di attività ho adattato il mio lavoro alle necessità del mercato, passando dal possedere negozi per la vendita e l’assemblaggio di personal computer a marchio Asus, all’essere uno dei primi internet service provider italiani, ad offrire consulenza sulla sicurezza informatica fino a fornire servizi e centralini in Voice over ip. Dal 2005 studio digital marketing e seo con un occhio di riguardo alle normative ed alla parte legale.

Ho avuto nel tempo la fortuna di lavorare con clienti di diversa estrazione, dalle pubbliche amministrazioni, al settore bancario assicurativo, al settore della formazione, fino ad arrivare ai freelance. Ho seguito la nascita di diverse startup ed ho partecipato alla creazione di brand che oggi sono molto ben posizionati.

Oggi ho scisso la mia figura dalla mia azienda, proprio per creare un’offerta totalmente consulenziale, adatta a chi necessita di una figura multidisciplinare con oltre 20 anni di esperienza, da chi necessita di una digital agency moderna ed efficiente per la creazione dei propri progetti web o per la digitalizzazione della propria azienda. 

Ho inoltre creato un nuovo brand denominato “la palestra dei talenti” che vedrà luce nei primi mesi del 2021 con lo scopo di aiutare le persone talentuose a creare la propria presenza digitale per trasformare il proprio talento in un lavoro.

Parallelamente a ciò sto scrivendo un libro dal titolo “Essere genitori nell’era di internet” che uscirà entro fine anno, per il mio progetto sociale di divulgazione al corretto uso di internet nelle scuole ed in supporto ai genitori.

 

Com’è nata l’idea di acquisire il Tagliablog?

Mi piacciono le sfide. E quando ho visto in vendita il Tagliablog, ho pensato che potessi essere la persona giusta per poter continuare il lavoro di Davide Pozzi e portare il TagliaBlog all’antico splendore, quando era il principale sito sulla Seo (oggi ce ne sono diversi che trafficano molto di più del TagliaBlog).

 

Come conti di svilupparlo nel prossimo anno?

Ho un piano di lavoro su 24 mesi per questo progetto. Dopo la presentazione del nuovo layout che è andato a correggere i problemi tecnici presenti, nei prossimi mesi ci sarà un lavoro editoriale fitto che andrà a rivedere ed ad eventualmente riscrivere e posizionare gli oltre 2.000 articoli presenti.

Passata questa fase, ove parallelamente, lavoreremo sulla ricostruzione dei backlink e sull’ottimizzazione, il sito vedrà la creazione di sezioni di approfondimento verticalizzate.

La prima che apriremo ad Ottobre sarà sul “Diritto digitale e delle nuove tecnologie” ove verrò affiancato da Avvocati esperti sul diritto digitale, subito dopo la seconda categoria sarà quella inerente alle start up ed anche qui sarò affiancato da commercialisti verticalizzati sul tema.

Conto di avere il sito a regime, con le 10 sezioni di approfondimento entro la fine del 2021.

 

Hai già un ritorno di qualche natura su questo investimento?

In questo momento, come giusto sia, no. Ho investito una cifra per l’acquisto e la stessa per la prima fase di startup.

Conto di avere i primi ritorni nel 2021 a progetto terminato.

 

Hai pensato ad attività complementari per integrare la tua comunicazione?

Il piano di comunicazione è stato creato e verrà applicato nei primi mesi del 2021 con una comunicazione che non sarà totalmente on line, ma anche su riviste di settore e quotidiani.

 

Quali sono le tue aspettative a lungo termine?

Le mie aspettative a lungo termine vedono la convergenza dei miei siti di maggior rilievo in un unico progetto comunicativo che sia multicanale e multidisciplinare.

Al momento è solo una progetto su carta che potrebbe vedere luce entro i prossimi 5 anni.

Rispondi all'articolo

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.