Perché scegliere PrestaShop per un E-commerce

Perché scegliere prestashop per un e-commerce

Perché scegliere prestashop per un e-commerce

Il web sta sempre più diventando una giungla dalla quale è difficile districarsi tra competitività e concorrenza spietata.

Per cercare di far un po’ di chiarezza, in modo tale da mettere una luce negli angoli bui, cerchiamo di capire il motivo di scegliere un CMS come PrestaShop per la realizzazione e gestione di un sito web e-commerce.

A seguire vi proponiamo l’indice di questo articolo:

Perché usare PrestaShop?

PrestaShop è un CMS, (Content Management System), completamente gratuito e open source.

Come tutti i programmi e software open source quindi, è possibile personalizzarlo come più ci aggrada, basta avere un minimo di conoscenza di programmazione.

Altra aspetto molto importante di PrestaShop è che stiamo parlando di una vera e propria azienda (francese) con una community in grado di dar supporto a chi abbia bisogno di aiuto.

Gli sviluppatori PrestaShop aggiornano la piattaforma continuamente con nuove funzioni e lingue disponibili: ad oggi PS è disponibile con oltre 63 lingue e 600 mila membri attivi della community.

Quindi libertà di personalizzazione (del nostro sito sviluppato in PrestaShop) ed una community in grado di supportarci. Che cosa si può volere di più dalla vita?

I moduli PrestaShop

Ecco la risposta alla nostra domanda: i moduli PrestaShop, chiamati anche plugin, consentono di aggiungere molte funzioni al nostro e-commerce.

Ad esempio possiamo inserire un modulo per iscriversi alla newsletter (per essere sempre aggiornati sugli sconti ad esempio) o un comparatore di prezzi; oppure possiamo inserire i pulsanti di condivisione social all’interno di ogni prodotto in vendita.

Insomma grazie ai moduli possiamo aumentare la potenza del nostro sito PrestaShop, in modo da esaudire tutte le richieste del cliente: di plugin ce ne sono un’infinità, alcuni gratuiti e alcuni a pagamento. Facciamo sempre attenzione a quali plugin o moduli andiamo ad utilizzare.

L’installazione di questi moduli/plugin può essere fatta da chiunque in un paio di click: non serve conoscere “codici strani”.

La stessa azienda PrestaShop mette a disposizione di tutti gli utenti un marketplace dei moduli, dove è possibile acquistare moduli PrestaShop: una risorsa davvero preziosa per i gestori di e-commerce e per gli sviluppatori.

Il Backoffice di PrestaShop

Altro aspetto da prendere in considerazione quando si parla di e-commerce è il backoffice: la parte amministrativa del nostro negozio online.

Grazie a PrestaShop abbiamo un pannello dove possiamo tenere sotto controllo il fatturato grazie ad un grafico molto chiaro che si può ordinare per giorno, settimana, mese o anno, come da immagine seguente:

Backoffice PrestaShop

Backoffice PrestaShop

Successivamente possiamo controllare gli ordini, i resi o stornare codici sconto particolari:

Backoffice PrestaShop Ordini

Backoffice PrestaShop Ordini

Oltre a questi aspetti, PrestaShop consente alcune ottimizzazioni in chiave SEO come la personalizzazione delle URL, Meta Tag informativi (ad esempio Title e Description) e da la possibilità di inserire codici di monitoraggio quale ad esempio Google Analytics.

Infine è prevista una sezione dedicata alla sicurezza con la possibilità di attivare la certificazione SSL, un backoffice privato multiutente e la cifratura delle password.

I temi PrestaShop

Più o meno allo stesso modo dei moduli o plugin, i template o temi di PrestaShop possono agevolarci di molto la gestione del design del nostro sito e-commerce. Chiaramente basta saper scegliere tra le moltitudini di temi disponibili su Internet, tra gratuiti e a pagamento.

Come per i moduli, anche per i temi è stato previsto un bel marketplace dedicato, oltre al fatto che PrestaShop già di suo utilizza un tema gratuito che si può personalizzare.

Se volete approfondire, abbiamo scritto un articolo dedicato a come cambiare tema di PrestaShop.

Per usare PrestaShop bisogna saper programmare?

Assolutamente no, abbiamo parlato di personalizzazione in quanto nel momento dello sviluppo, qualunque funzione può essere aggiunta a livello di codice ma può anche essere utilizzato così com’è senza bisogno di metterci le mani.

La differenza sostanziale con altri CMS come WordPress, Joomla ecc, è che non necessitano di moduli o plugin per utilizzare la funzione e-commerce in quanto PrestaShop è stato pensato soltanto per la realizzazione di siti web e-commerce o commercio elettronico.

Non dimentichiamoci infine dei moduli/plugin, come già detto, perché per la maggior parte delle funzioni esistono già dei moduli ad hoc e quindi non serve assolutamente conoscere alcun tipo di linguaggio di programmazione.

Conclusioni

PrestaShop dunque è un vero sistema operativo per i siti web e-commerce e, come per tutti i CMS, bisogna semplicemente conoscerne pregi e difetti oltre a saper scegliere tra temi e plugin quelli che più vengono aggiornati costantemente e supportati.

Come per tutti i CMS quindi dobbiamo sempre fare attenzione in tutte le fasi, dallo sviluppo alla messa in produzione (pubblicazione) del sito, pensando poi anche ad un servizio di backup in grado di toglierci letteralmente dai guai in caso di malfuzionamenti o bug.

A tal proposito vogliamo sottolineare che, anche se è vero che PrestaShop è meno “famoso” ed inflazionato di WordPress, i bug e le problematiche di sicurezza sono sempre dietro l’angolo.

Stiamo parlando di siti web e-commerce quindi non vorremo mai che, per un problema di aggiornamento di un modulo, il sito non funzioni più facendoci perdere fatturato: è sempre meglio avere un servizio di backup che ci supporti in caso di bisogno.

Non ci resta che darvi appuntamento al prossimo articolo.

Rispondi all'articolo

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.